Benvenuti sul mio blog!!!

mercoledì 6 febbraio 2019

Recensione: Legend di Stephanie Garber

Salve lettori!
Con molto entusiasmo oggi vi parlo di "Legend", secondo libro della serie Caraval di Stephanie Garber.
In seguito troverete tutte le info e la mia recensione:


Titolo: Legend
Autore: Stephanie Garber
Editore: Rizzoli
Prezzi: €18,00 (cartaceo), €9,99 (ebook)

TRAMA: Dopo la travolgente avventura nel mondo magico e misterioso del Caraval, Donatella Dragna è riuscita finalmente a sfuggire al padre e a salvare la sorella Rossella da un disastroso matrimonio combinato. Ma Tella non è ancora libera; per ritrovare la madre Paloma ha stretto un patto disperato con un criminale misterioso, che vuole in cambio qualcosa che solo lei può dargli: il vero nome di Legend, il Mastro di Caraval. L'unica possibilità per scoprire il vero nome di Legend è vincere il nuovo Caraval, che si terrà a Valenda, l'antica capitale dove una volta regnavano i Fati, in occasione del genetliaco di Elantine, la sovrana dell'Impero di Mezzo. Tella dovrà quindi immergersi di nuovo nella competizione magica, tra le attenzioni di un inquietante erede al trono, una storia d'amore impossibile e una ragnatela di segreti, tra cui anche quelli di Rossella. Se fallirà non potrà mantenere il suo patto e rischierà di perdere tutto, compresa forse la vita. Ma se vincerà, Legend e il Caraval saranno distrutti per sempre.

Cosa ne penso...?

In questo capitolo la vicenda ruota intorno a Donatella, la sorella di Rossella protagonista del primo volume.
SE NON AVETE LETTO IL PRIMO VOLUME NON PROSEGUITE - ALLERTA SPOILER
Dopo aver quasi rischiato la propria vita per la libertà, adesso Donatella deve pagarne il prezzo. Come abbiamo letto nel capitolo precedente Rossella viene "ingannata" affinché partecipi alla nuova edizione di Caraval e salvi sua sorella, Donatella, rapita da Mastro Legend.
Il tutto orchestrato magistralmente per rendere minimale la soglia tra realtà e finzione.
Adesso, un evento straordinario sta per verificarsi: una nuova edizione di Caraval a pochi giorni di distanza. Il tutto si svolgerà a Valenda, dove un tempo regnavano i Fati.

"Eppure in quel momento Tella non pensò nemmeno per un secondo di tirarsi indietro. In genere giudicava ridicola l'idea di che una ragazza donasse il proprio cuore a qualcuno pur sapendo di consegnargli anche il potere di distruggerla."


Nuova figura introdotta della storia: I Fati.
Esseri immortale, considerati divinità crudeli, dai grandi poteri che avevo dominato il mondo secoli prima. Adesso, però, sembra che vogliano tornare e distruggere tutto ciò che Legend ha creato. Sì, perché è ciò che Tella è "costretta" a fare. Per rivedere sua madre Paloma ed estinguere il suo debito (aver partecipato alla scorsa edizione di Caraval ed aver orchestrato tutto) deve vincere. E scoprire il nome di Legend, distruggendolo.
Anche se, conoscendo ormai gli attori e i giochi di Caraval e nonostante continui a ripetersi che è tutto una finzione, a Donatella questa edizione sembra più reale che mai. Ma non sarà sola. Con lei ci sarà Dante, tanto bello quanto arrogante. Ma anche una fonte preziosa e unica.


"So che Caraval è magico e romantico e meraviglioso, ma è difficile liberarsi dall'incanto che evoca, e la metà delle volte credo che la gente non si accorga nemmeno di essere stata stregata."


Adesso...chi aspetta il terzo volume?
Come già affermato nel primo volume tutto ciò che si legge non è mai come sembra. Quando pensi di aver capito tutto un personaggio, un gesto o una frase ribalta tutto!
Anche se, lo ammetto, avrei preferito leggere un po' più di enigmi e magia.
Per finire ho amato entrambi i protagonisti. Più di tutti Donatella che, al contrario di sua sorella, agisce impulsivamente senza senza pensarci due volte, seguendo il proprio istinto. Senza piagnistei.
La trama si fa sempre più interessante, cosa che non sempre accade quando si parla di trilogie. Ora ridatemi il più presto presto possibile Rossella, Juliana, Donatella e Dante...e nessuno si farà male!
Credo che abbiate capito che consiglio ASSOLUTAMENTE la lettura di questa serie.
Non ve ne pentirete.

"Ecco perché l'amore era tanto pericoloso: trasformava il mondo in un giardino, così seducente che era facile dimenticare che i petali di rosa erano effimeri quanto i sentimenti, e che alla fine sarebbero avvizziti e morti, lasciando soltanto le spine."


P.S.
Ricorda... è solo un gioco





Alla prossima

- Melania

Nessun commento:

Posta un commento